La Sindone riprodotta da Luigi Garlaschelli


Della Sindone si può dire tutto e il contrario di tutto. Ma di alcune cose no, perché sono oramai assodate.
Io ne evidenzio 2:

  1. non vi è traccia di vernice di alcun tipo
  2. non è stata fatta in un forno elettrico

Mentre Luigi Garlaschelli, docente di Chimica Organica all’Università di Pavia, afferma che è riuscito

a riprodurre quel telo con quelle caratteristiche inspiegabili e irriproducibili

mediante

  1. un forno elettrico a 145 °C per alcune ore
  2. lavato via il pigmento ocra spalmato sopra il telo
  3. dei colori a tempera, per simulare le macchie di sangue

Dopo questo esperimento, “costato qualche migliaia di euro” e finanziato dal CICAP e dall’ UARR, chi è che crede all’autenticità della Sindone di Garlaschelli come oggetto per confutare la Sindone di Torino?

I cittadini del nuovo mondo


Nella sua opera Così parlò Zarathustra (Also sprach Zarathustra) Nietzsche spiega i tre passi che l’essere umano deve seguire per divenire superuomo (uomo del superamento):

  • possedere una volontà costruttiva, in grado di mettere in discussione gli ideali prestabiliti;
  • superare il nichilismo, attraverso la gioia tragica e il recupero della volontà di potenza;
  • perpetrare e promuovere eternamente il processo di creazione e rigenerazione dei valori sposando la nuova e disumana dimensione morale dell’ “amor fati“, che delinea un amore gioioso e salubre per l’eternità in ogni suo aspetto terribile, caotico e problematico.

[Fonte|Wikipedia]

Per la prima volta, per la prima volta dopo Gesù,
noi abbiamo visto, sotto i nostri occhi, noi stiamo per
vedere un nuovo mondo sorgere, se non una città; una
società nuova formarsi, se non una città; la società
moderna, il mondo moderno; un mondo, una società
costituirsi, o almeno assemblarsi, (nascere e)
ingrandirsi, dopo Gesù, senza Gesù. E ciò che è più
tremendo, amico mio, non bisogna negano, è che ci
sono riusciti.
Quello che dà alla nostra generazione, amico mio, allà
vostra generazione, e al tempo in cui noi viviamo una
importanza capitale; è ciò che pone voi ad una svolta
unica nella storia del mondo, nel trascorrere della
storia del mondo. È ciò che vi pone in una situazione
tragica, unica. Voi siete i primi.
Voi siete i primi dei moderni. Voi siete i primi di
fronte ai quali, davanti a cui, sotto i cui occhi si sia
fatto e che voi stessi avete fatto, questa singolare
opera, questa instaurazione del mondo moderno e
questo stabilirsi del governo del partito intellettuale
nel mondo moderno.

VERONIQUE
(Ch. Péguy)

Perder il proprio obiettivo


-Il mio obbiettivo ho perso il mio obiettivo!

Io: Cioè?

-Me lo dovevano spedire dalla Germania: hanno perso il pacco durante il viaggio, è stato quello di Bartolini, ne sono sicuro!

Io: Ma hai provato a San Marino?

-Si certo in tutta Italia!

Io: …a San Marino potevi vedere, se.. li le cosa costano di meno. …oppure potevi vedere a Campione d’Italia….

-Si proverò a vedere in una farmacia del vaticano…

Come perdere il proprio obiettivo e non vedere l’aiuto degli altri. Ne uccide di più l’ideologia che la smemoratezza.